Loading...

lunedì 20 gennaio 2014

DEL RAPPORTO SESSUALE DI MERCOLEDì 18 DICEMBRE 2013:

la sostanza che mi fanno inalare è a livelli insopportabili e l'intensità delle onde tale da fare male anche agli organi interni e non soltanto da bruciare sulla cute: ho dolore in testa e ai fianchi e al collo e all'altezza del cuore e all'addome e alla schiena e ai testicoli: mi stanno davvero distruggendo: perché? perché questa nuova improvvisa intensificazione? il rapporto sessuale avuto mercoledì: dovete sapere che appena saliti in macchina con questa donna sono andato a un distributore di preservativi e ne ho comprato una confezione: ho sbagliato prodotto e ho acquistato preservativi che non uso mai anche se di qualità: durante entrambi i primi due rapporti sessuali i preservativi si sono rotti perché mi stavano davvero strettissimi: così il terzo rapporto sessuale lo abbiamo avuto direttamente senza preservativo: io ho fatto il possibile per non avere rapporti non protetti anche perché ero convintissimo che costei mi fosse stata mandata e fosse lì per farmi del male: pensate che tra il bar degli Illusi (dove ci siamo conosciuti) e la macchina è voluta andare prima all'Arterìa e poi allo spazio Indue: proprio i due locali dove praticamente mi sono accadute la quasi totalità di queste strane vicende e di questi strani incontri: l'incontro del 18 novembre con la donna che ho registrato e questo episodio dell'altra donna che mi è saltata al collo e poi si è rotta una caviglia: pensate che costei appena entrata in entrambi i locali è andata a salutare quelli che li gestiscono e i baristi: cioè tutte persone che quando entro mi controllano a vista e mi alterano le bevande: uno di questi addirittura le ha parlato a un orecchio (poi ho capito essere una strategia per farmi andare in paranoia e dissuadermi da proseguire la serata con lei): poco dopo costei mi ha addirittura offerto della cocaina che io ho rifiutato (mi sono detto cazzo sto giro provano davvero a farmi fuori: ho pensato che la cosa gliel'avesse data costui del locale): ma nonostante ciò ho continuato la serata con lei sperando di reperire ancora prove schiaccianti: eppoi ero sbronzo perché avevo bevuto parecchio whisky: una volta in macchina la telecamera si è spenta e ho soltanto registrazioni confuse in cui non accade nulla: un'ora di silenzio e di dormiveglia abbracciati nel sedile posteriore: il momento in cui ce ne andiamo: e il momento in cui ci salutiamo in cui lei cercando ancora le sue mutande becca addirittura la mia telecamera sotto il sedile (figurarsi mi sono detto: questa proprio sa tutto): io ero proprio certo che costei mi fosse stata mandata: dopo i primi due rapporti in cui si è rotto il preservativo mi sono rassegnato: ho detto questa volta mi hanno fottuto davvero pesantemente: ero pronto a tutto: quindi il terzo rapporto non mi sono nemmeno messo il preservativo: appena arrivato a casa mi sono lavato con un disinfettante per le parti intime e mi sono riempito di crema per l'herpes: nei giorni seguenti sono stato di merda convinto che da un momento all'altro mi sarebbe spuntata un'infezione o qualche altro problema tale da dovere andare all'ospedale: ho continuato a mettere la crema per l'herpes: invece niente: passavano i giorni e non avevo alcun problema: poi ho visto che lei non mi rispondeva ai messaggi: ho cominciato ad avere il dubbio che fosse stato davvero occasionale questo incontro nonostante tutte queste cose: oggi le ho telefonato per avere la conferma: ma già il fatto che non mi desse il contatto Facebook mi ha fatto pensare che potesse anche essere stato un incontro casuale a cui erano seguite le solite cose (gli sbirri che la contattano e tutto il resto: le informazioni su di me e sulla mia malattia che non so di avere ma di cui oramai è certo io sia infetto): costei dentro al bar mi ha avvicinato proprio dicendomi che si ricordava di me tramite Facebook: che io le avrei fatto una richiesta di amicizia tempo indietro (cosa non vera): pensate che io e costei ci eravamo anche già baciati al Cassero qualche anno fa: eravamo stati insieme fino all'ora di chiusura e poi ero sparito perché già allora bevo paura di costei (prima di fare il blog me ne facevano davvero di tutti i colori): io proprio ero convintissimo che fosse l'ennesima esca e che questo giro mi avessero pure fottuto pesantemente: poi avete sentito che lei al telefono mi dice invece che non lo usa tanto Facebook: se ascoltate la mia telefonata io ero ancora del tutto convinto che lei fosse un'esca: il mio tono un poco sarcastico lo fa capire abbastanza chiaramente (quando le chiedo " ti sento strana... come mai?"...): poi invece ho capito: ho capito all'improvviso: quando ho realizzato le ho subito detto di consultare il mio profilo Facebook per capire come stanno le cose: mi sono reso conto che tutto è stato esattamente all'opposto di come era sembrato: che ho conosciuto casualmente una che è amica di tutti coloro che mi controllano e mi fanno delle cattiverie nei locali che frequento abitualmente: che tutte le stranezze mentre lei mi presentava a costoro (che facevano finta di non conoscermi) erano un tentativo maldestro di costoro di farmi andare in paranoia e dissuadermi dallo stare con lei: ma sta di fatto che abbiamo avuto più rapporti non protetti: questa è la ragione dell'intensificazione repentina delle violenze: come al solito tutto è legato al mio rapporto con le donne: perché poi a ben vedere non c'è davvero altro: la mia vita è pulita e estranea a tutte le cose usate fino a oggi contro di me: le ho anche scritto un messaggio a costei dispiaciuto dopo la telefonata: cercando di spiegarle la situazione: non l'ho richiamata perché era a cena da amici: sta di fatto che ora mi stanno annientando per un rapporto occasionale non protetto che non volevo nemmeno avere (non protetto [nonostante i miei esami del sangue siano apparentemente tutti perfetti come si può vedere da Facebook]): questa situazione è davvero allucinante e ai limiti della comprensibilità: capite quanto sia complessa e paradossale? viene usata contro di me una cosa che io non so (ma che ho oramai capito) anche se quando ne parlo mi ridono in faccia tutti come se fossi un pazzo che delira perché parla di malattie di cui è stato infettato quando i suoi esami sono perfetti (ad esempio gli psichiatri del CSM): tutto ciò è davvero allucinate:

Nessun commento:

Posta un commento